sabato 21 marzo 2009

La Taurus Modello " 15 "

Il Modello "15" della Taurus rappresenta il momento di congiunzione tra la tradizione tecnica tedesca, in questa caso rappresentata dall'adozione del freno a contropedale nel mozzo posteriore, con la peculiarità del marchio, cioè l'occultamento dei freni.
La forcella anteriore, infatti, presenta una scavatura e due attacchi per un sistema di frenata a tenaglia ( che pinza il cerchio lateralmente ) comandata da una asta interna al manubrio che si sdoppia centralmente permettendo, così, di essere azionata indipendentemente dalla leva destra o da quella sinistra.
Il mozzo posteriore con freno a contropedale è fissato al forcellone tramite una apposita forchetta che scorre su di un tondino metallico saldato al tubo sinistro del forcellone stesso. Il diametro del mozzo adottato è generalmente inferiore a quello dei tradizionali freni a contropedale ( Torpedo, Styria, ecc. ) venduti come un accessorio supplementare.
L'aspetto estetico della bicicletta rispetta le caratteristiche dell'anno di produzione e varia in base a quelle, ferma restando l'appartenenza ai modelli di lusso.
Le ruote hanno cerchi di legno ( caratteristici delle biciclette, sportive perchè più leggeri, prima dell'avvento generalizzato dell'alluminio ) con pneumatici da 28 x 5/8 x 1/4 ( cioè leggermente più stretti di quelli da passeggio ).
E' bene ricordare che le biciclette Taurus a cavallo degli anni 20/30, adottano la misura delle ruote di 28 x 1/2 ( adottata insieme alla più grande 28 x 3/8 dalla maggioranza dei costruttori ) e solo più tardi, nella seconda metà degli anni 30,
la misura 28 x 5/8 , nata come caratteristica dei modelli da corsa e sportivi, diverrà la regola anche per i modelli da passeggio.






Nessun commento:

Posta un commento